top of page
  • Laura

Un po’ di paura fa bene alla salute

Mascheriamoci anche con le mascherine, perché la salute non è uno scherzetto.


A Parcobello pensiamo che la crisi sanitaria del Covid 19 debba renderci più prudenti ma non privarci del piacere di vivere all’aria aperta, e che anzi siano proprio le attività nella natura, protetti e distanziati, a garantirci il meritato divertimento, la giusta salute mentale, il necessario movimento in un momento in cui tutto ci suggerisce di evitare assembramenti in luoghi chiusi, soprattutto ai bambini ma anche agli adulti.

I nostri laboratori sono stati ridisegnati in modo tale che le attività collettive non costringano a stare pressati gli uni sugli altri: la sessione è organizzata in modo che ognuno possa completare individualmente la propria parte di laboratorio, anche se il lavoro è corale.


Ci stiamo pertanto attrezzando per procedere con le nostre attività. Da un lato comprendiamo e condividiamo la normale paura per il virus e il desiderio di evitare eventuali contagi, dall'altro riteniamo giusto continuare, nel totale rispetto delle regole, a offrire la possibilità di fare attività all'aperto e a contatto diretto con la natura. Rinunciare infatti al contatto con la natura non è una scelta sana: non dimentichiamo che gli alberi riducono lo stress e la depressione e ci aiutano ad aumentare le nostre difese immunitarie.


L'art.1, comma 9c del DPCM del 20 ottobre recita: “è consentito l'accesso di bambini e ragazzi a luoghi destinati allo svolgimento di attività ludiche, ricreative ed educative, anche non formali, al chiuso o all'aria aperta, con l'ausilio di operatori cui affidarli in custodia e con obbligo di adottare appositi protocolli di sicurezza predisposti in conformità alle linee guida del Dipartimento per le politiche della famiglia...”, la cui finalità è “di preservare le condizioni per l'esercizio da parte di bambini e adolescenti del diritto alla socialità e al gioco” Alla lettera f si legge “l'attività sportiva di base e l'attività motoria in genere svolte all'aperto presso centri e circoli sportivi, pubblici e privati, sono consentite nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento in conformità con le linee guida emanate dall'ufficio per lo sport...”


Vorremmo tanto sapere cosa ne pensate voi. Vorreste avere ancora la possibilità di partecipare ai nostri incontri o preferite essere più sicuri fino a tempi migliori? Rispondi al post, ci interessano la tua opinione e i tuoi suggerimenti.


Da parte nostra, coerentemente con quanto stabilito dal più aggiornato DPCM, vogliamo garantirvi la serenità e la sicurezza necessarie, per avere il piacere di un’esperienza… normale? No, quello mai, straordinaria piuttosto!


Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page