• Laura

Letture nel bosco - versione Smartwork



Gli abitanti della terra sono abituati proprio male: non appena due paesi sono in disaccordo, invece di trovare pacificamente un modo per superare gli ostacoli e ristabilire l'armonia, si mettono subito a fare la guerra. I nostri libri di storia sono pieni di guerre che non sono mai servite a niente. Chissà cosa succedeva ai tempi degli uomini primitivi quando il nostro pianeta non era abitato da molte persone e c'era tanto spazio per tutti? Non abbiamo documenti storici di quegli antichissimi tempi, ma qualche rinvenimento archeologico ci fa seriamente dubitare della capacità, anche allora, di riuscire a vivere in pace.

Insomma, pare proprio che gli uomini pensino soltanto di fare guerre: purtroppo nei conflitti armati non ci vanno di mezzo solo i soldati, ma anche coloro che se ne restano a casa, come è accaduto in particolare durante l'ultima guerra mondiale (e ancora adesso appare in molte parti della terra), quando i bombardamenti degli aeroplani provocarono la morte di mamme, nonni e tanti, tantissimi bambini e ragazzi.

Per fortuna, racconta questo libro, che ci pensano gli animali che, "un bel giorno, persero la pazienza" stanchi di vedere gli esseri umani, ma soprattutto i bambini, morire senza ragione. E cosa fanno?

Stabiliscono di riunirsi in una conferenza, cioè un'assemblea, per discutere assieme del modo per ottenere la fine di tutte le guerre. Naturalmente gli animali riusciranno nel loro scopo, non senza avere dovuto inventare molti sistemi davvero divertenti e originali.

Il romanzo di Kastner è appassionante perchè affronta un tema purtroppo sempre attuale e ci mette di fronte a una storia che, seppur ambientata nel regno dell'utopia, ha profonde radici nell'animo di ciascuno di noi.

Quando si finisce di leggere questo libro e si torna alla realtà della vita che ci circonda, ci sembra di uscire da un sogno. Ma non è detto che, chissà quando, il sogno non possa diventare realtà.

Dalla prefazione di La conferenza degli animali di Erich Kastner





Vi proponiamo la lettura di alcune parti del libro, ma vi suggeriamo di leggerlo tutto perchè, davvero, ne vale la pena.

Mettetevi comodi in poltrona con i vostri bambini, fateli passeggiare nel bosco con le cuffie nelle orecchie, fate come credete purchè vi ricaviate una parentesi di pace, sarete intrattenuti dolcemente per una ventina di minuti circa.


Capitolo 1


Capitolo 2


Estratti capitolo 3 e 4


Un grazie speciale a Libreria Tiritera e alla splendida Cinzia Cantù per i preziosi consigli


Noi di Parcobello

23 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti